Il dileggio


Teneramente, l’onorevole Renato Farina commenta il voto odierno alla Camera, in cui è stato bocciato, per un voto, l’articolo 1 dell’assestamento di bilancio 2010.

Dice: la cosa peggiore, "la meno bella di tutte", è stato esporre il Presidente del Consiglio al dileggio dell’opposizione.

Strano, Farina è stato e forse è tuttora giornalista. Possibile che non si sia accorto che è da un po’ che "il dileggio dell’opposizione" va avanti, e la figuraccia dei peones di oggi non rappresenta, da quel punto di vista, un salto di qualità, anzi: almeno il dileggio ha a che fare con la Camera dei Deputati, e non con altre stanze.

Lamenta anche, l’onorevole Farina Renato, forse come battuta visto il sorriso amaro, l’assenza decisiva dell’onorevole Papa, in carcere anche se nella pienezza dei compiti.

Ancora più strano: ma dov’era Farina quando la Camera, non il Soviet Supremo, ha votato a favore dell’arresto?

C’è un che di fatalistico nell’interpretazione degli avvenimenti di oggi che dà l’onorevole Farina. La distrazione di questi, la noncuranza di questi altri, la pigrizia di alcuni, quello in galera… Come se il destino cospirasse, nella fattispecie di una serie di comportamenti individuali gravi per il momento in cui ci troviamo, ma presi per sé assolutamente perdonabili, contro la maggioranza ed il governo che questa esprime.

Ma questi chi ce li ha messi in Parlamento? Chi ha tirato la corda fino al punto di arrivare, dalla maggioranza ampia e solida iniziale, a quella evanescente di oggi? Chi è che ha esposto la carica pubblica e il Paese al dileggio internazionale e all’oblio anche da parte di alleati potenti o dei Paesi che primi tra tutti si stanno impegnando per salvare l’Europa, giusto per non parlare del dileggio dell’opposizione? E, dall’altra parte, si tratta di un maligno colpo del destino o qualcuno, consideriamolo pure innocente di tutte le imputazioni, si è dato parecchio da fare con frequentazioni e rapporti con personaggi di dubbia reputazione, per suscitare dubbi e illazioni? E se davvero ci fosse una regia occulta, come qualcuno dei "Responsabili" paventa, com’è che salta fuori adesso?

Fosse solo il destino di Berlusconi in gioco, non mi spaventerebbe il fatalismo, questa cecità che gli dèi impongono a chi è già perduto: bendati prima o poi si incaglierebbero e colerebbero a picco. Ma non c’è solo il destino di Berlusconi in gioco. Sarebbe assai importante vederci bene, osservare il baratro e tirarsi indietro prima di caderci. Oggi probabilmente è stato uno scoglio messo in traiettoria da chi voleva vedere se le bende cadono. Non cadranno, le secche sono vicine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Back to the Blog

Il blog che viaggia nel mio tempo... ridendoci un po' su

Seicappelli

cos'hai in testa?

testuali parole 2.0

bisettimanale di critica letteraria

khepri65

vivi e lascia vivere

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Alterego Blog

Alterego non è il solito blog

Lola Ivana

Around the world

L'autore spocchioso

Chi non salta un lettore è, è.. chi non salta un editore è, è..

Niente stronzate ©

Lo stabile specchio di un evanescente diario

Il Vecchio Mente

Memorie di uno scrittore dell'immaginario coi Baffi.

frank iodice

Dopo essere stati stampati, i libri dovrebbero essere messi davanti alle scuole, in quelle piccole casette di legno con le porticine anti pioggia, e i bambini e le bambine dovrebbero avere libero accesso a tutte le copie che vogliono.

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

Interlinea due

"A volte si svela l'anima solo per vedere se c'è qualcuno in grado di ascoltarla"

La riserva di Pedro

Il ritorno all'essenziale

Cee's Photo Challenges

Teaching the art of composition for photography.

Ornitorinko

Storie di esperienze in giro per il mondo

pica cordoba

90 DAYS IN EAST TIMOR

Street Photography

Straßenfotografie • Beobachtungen am Wegesrand

Etcetera Etcetera Etcetera

... about nothing in particular, because "Candid photography is like a box of chocolates. You never know what you're gonna get". Photography by Lignum Draco, "The Wood Dragon" since 2013.

I am You. We are God.

A Call To Consciousness

Pixxxel.org

...einfach Fotos

But Is It Art?

Pictures by Declan O'Doherty

GLOBAL SAFARI

"Two roads diverged in a wood and I – I took the one less traveled by." – Robert Frost

Wish - Caroline Wilde

La vita a volte prende pieghe misteriose. Basta crederci. Basta... esprimere un desiderio.

Javanese Wanderer

my stories, travel journal and my photo collection

Books, Music, Photography, & Movies

My views on the above and some...

MissGreenSheep

arts, crafts & more ...

Photo avant-garde

Photography at a different level

redstuffdan

Original Pictures from Nouvelle Aquitaine

Written By Nikki

Freelance Writer and Blogger

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

Standing Ovation, Seated

HELPING PEOPLE UNDERSTAND ART

The Amateur Camera

Capturing the simple pleasures in life & the world around me...

lyndamichele

Just another WordPress.com site

Ooggetuige

A picture is worth a thousand words

The Syllabub Sea

Where I'm free to be me

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: