1 Verticale: fa rima con libertà


Gigi, il “mio capitano” (come lo ha chiamato l’arbitro Nicchi stamattina a RadioAnch’io, riferendosi alla Nazionale; viste le mie simpatie calcistiche potrei elevare il possessivo al quadrato), professionista senior ai massimi livelli mondiali, con esposizione insuperabile, specialmente nei confronti dei più giovani, trentaquattrenne, si è svegliato stamattina nei panni di un’adolescente ferita. Saranno i postumi del Carnevale, o un fritto mal digerito.

Immaginate la scena che ho davanti agli occhi: in classe due teen-ager (le qualifico di sesso femminile perché sto pensando a persone reali, che ho conosciuto, ed erano ragazze) che litigano per motivi che probabilmente agli occhi di un adulto richiederebbero solo l’uso di buon senso, ma che in quel momento a loro paiono gravissimi, dicendosi cose in grado di triturare la più antica amicizia e mostrando tanta inesperienza nell’arte del conflitto quanta consuetudine alle liti furibonde che popolano i talk show pomeridiani in tv. Alla fine le sinapsi si riattivano, la memoria delle parole dette risveglia il rimorso, si scatenano pianti disperati. Ma si insinua anche la giustificazione. “Io sono fatta così. Dico quel che penso. E le cose che ho detto le direi ancora”.

“Io sono fatta così”. Tertium non datur: la mia versione spontanea o la mia versione ipocrita. Poi se si chiede: “ma come, come sei fatta?” la risposta è probabilmente povera. Per una ex-bambina non-ancora-adulta la fatica della conoscenza di sé, del fare i conti con i propri limiti, dell’educarsi ad essere migliore può essere una fatica nuova, ancora acerba, pochissimo praticata.

“Dico quel che penso”. Quando lo penso, anche se sono pensieri che vengono dalla pancia. La libertà di pensare è un’ebbrezza nuova, a cui la ragazza non consente limitazioni. Deve ancora rendersi conto fino in fondo che l’unica limitazione a questa libertà viene dalla propria coscienza, il cui compito è di guidare i pensieri, aiutarli a crescere verso ciò che ritiene giusto e buono. Deve ancora provare la forza della responsabilità di ciò che pensa, deve ancora sentirsi responsabile di ciò che le passa per il capo, persino immaginare che è possibile educarsi a pensare bene.

“Le cose che ho detto le direi ancora”. Quando vengono, senza filtri, con tutta la rabbia, eventualmente, che le accompagna, senza curarsi di chi le ascolta. La libertà di parola, un’altra ebbrezza, accompagnata da una responsabilità che è ancora largamente sconosciuta. La responsabilità di poter ferire, di poter scandalizzare, di poter essere di esempio, soprattutto quando chi esprime il proprio pensiero ha una sua autorevolezza nel gruppo di cui fa parte.

La mia (cara) adolescente ferita ha bisogno di crescere, ha bisogno di ambienti in cui fare le esperienze che le mancano, in cui provare sulla propria pelle, anche con una lite e un’amicizia rotta e poi, forse, ricostruita, che a ogni libertà corrisponde una responsabilità. Ha bisogno di adulti che la accompagnino in questo cammino di scoperta e di formazione. Difficile, se gli adulti che ha intorno a sé anche loro “son fatti così”. E i luoghi non sono tanti: la scuola dovrebbe essere uno, tanto per tirare in ballo il solito mio pallino.

Gigi qui, a questo punto, dovrebbe esserci già. Ma se alla sua libertà di pensare e dire vuole accedere come un’adolescente ferita, avanti Cesare: è ora di cambiare portiere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

dire, fare, baciare...

pensieri di uno che cerca di essere umano

wwayne

Just another WordPress.com site

Una penna spuntata

Storia e Folklore

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

AlterEgo

Il blog di AlterEgo - Uno, Nessuno e Centomila

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

My Little Underground

storie di una gioventù bruciacchiata

Cee's Photo Challenges

Teaching the art of composition for photography.

Etcetera Etcetera Etcetera

... about nothing in particular, because "Candid photography is like a box of chocolates. You never know what you're gonna get". Photography by Lignum Draco, "The Wood Dragon" since 2013.

I am You. We are God.

A Call To Consciousness

Books, Music, Photography, & Movies

My views on the above and some...

redstuffdan

Original Pictures from Nouvelle Aquitaine

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

Standing Ovation, Seated

HELPING PEOPLE UNDERSTAND ART

lyndamichele

Just another WordPress.com site

Pizzuti

Glyptics \ Sculpture

The Syllabub Sea

Where I'm free to be me

Living & Loving Life

A journey into my world...

Pega's photography Blog

La fotografia è una scusa...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Picture Perfect Memories for life

Myriad memories frozen in time

Tina Friesen

Seek wisdom leading to life and peace.

being mrscarmichael

a superwoman in my own suburb

Think of nothing

girl, living in the far north, trying to think less and live more.

Travels and Trifles

Expressing Thought Through Photography

The Wish Factor

How did I get here...

L'anticamera del cestino

Raccolta differenziata di esperienze di dubbia utilità

Chronicles of Illusions

When I let go of what I am, I become what I might be. – Lao Tzu

Northwest Frame of Mind

At home in my corner of the world

This, that and the other thing

Looking at life through photography and words

Littlerome's room

Pensieri, parole, opere e omissioni

I did it ... for Johnny

A bit of humor, an occasional deep thought

Nora's Suitcase

You’re in a lovely site ever

Outlook in Life

... and it is ever changing

Herman van Bon Photography

Fine Art Photography, Napier, South Africa.

rpdpod

a torrent of photos/a drip of words

Ancorase

sulla rotta della consapevolezza

EL Appleby: Brain Fragments

out of my tiny mind

retireediary

The Diary of a Retiree

Top 10 of Anything and Everything

Animals, Travel, Casinos, Sports, Gift Ideas, Mental Health and So Much More!

SnappyJaye

A Photo Journey

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: