Acque patrie


Sfogliando un atlante stradale mi sono imbattuto in una considerazione interessante, che probabilmente non interesserà nessuno, ma siccome ritengo che la geografia racconti tante storie, la propongo qui.

Il Lago di Lei: chi lo ha mai sentito nominare? Si trova nel comune di Piuro, provincia di Sondrio; la valle fa parte del comprensorio sciistico di Madesimo, tanto per inquadrare meglio. Cos’ha di interessante questo lago? Che le sue acque scorrono all’insù. Detta così fa ridere: intanto che le acque di un lago scorrano non è banale: eppure in un lago le acque entrano e poi ne escono, quindi un moto, seppure lento, c’è. “All’insù” non è propriamente corretto, ma è quello che solitamente si dice quando qualcosa su una cartina va da sud verso nord, visto che siamo abituati ad avere il nord in alto. Scorrono verso nord, verso la valle svizzera contigua, che è percorsa nientepopodimeno che dal Reno. Cioè a dire, le acque del Lago di Lei si buttano nel Reno. E da qui iniziano un viaggio, unico per le acque sgorgate dal suolo italiano, verso il Mare del Nord.

Ero abituato a pensare che le sorgenti italiane fossero tributarie dei mari italiani. Sapevo che in un paio di fiumi italiani, il Ticino e l’Isonzo, scorrono acque straniere. Non credevo che avvenisse anche l’opposto.

E invece il Lago di Lei non è nemmeno l’unica eccezione.

A Livigno scorre il torrente Spöl, che sconfina anch’esso in Svizzera ad offrire le proprie acque al fiume Inn. Stessi monti d’origine del Reno, ma diversissima fine. Anche la Drava, che nasce in val Pusteria dalle parti di Dobbiaco, ed è il più lungo dei fiumi che nascono in Italia con i suoi 750 km di lunghezza, si getta vicino al confine serbo-croato nel Danubio. Il torrente Slizza, che nasce presso la Sella Nevea, attraversa il comune di Tarvisio, provincia di Udine, varca il confine austriaco e si getta nel fiume Gail, che a sua volta è tributario della Drava. Le acque del torrente Spöl, del torrente Slizza e della Drava, attraverso il Danubio, si mescolano alle acque dei fiumi delle grandi pianure dell’Europa orientale e dei Carpazi nel Mar Nero.

Le molecole d’acqua non sono marchiate secondo la sorgente. L’unica considerazione logica che si può trarre da questo è che chi ha disegnato i confini nazionali non sempre ha tenuto conto degli spartiacque alpini.

Un po’ più romanticamente, se si vuole, si potrebbe però notare come l’acqua, biologicamente la sostanza che costituisce la base di ogni vita sul nostro pianeta, se ne freghi delle convenzioni umane. E’ un bene di tutti, è un bene per tutti, indipendentemente dalle appartenenze nazionali, etniche, linguistiche, politiche. Per fortuna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Back to the Blog

Il blog che viaggia nel mio tempo... ridendoci un po' su

Babù

Pittura, Fotografia, Illustrazioni di Francesca Bartalucci

Seicappelli

cos'hai in testa?

testuali parole 2.0

bisettimanale di critica letteraria

khepri65

vivi e lascia vivere

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

In punta di piedi

Entra in punta di piedi e spia nel buco della serratura

Alterego Blog

Alterego non è il solito blog

Lola Ivana

Around the world

L'autore spocchioso

Chi non salta un lettore è, è.. chi non salta un editore è, è..

Niente stronzate ©

Lo stabile specchio di un evanescente diario

Il Vecchio Mente

Memorie di uno scrittore dell'immaginario coi Baffi.

Frank Iodice

«Lo scrittore è una persona vigliacca, opportunista, sacrificata al gioco continuo della forma e della trama. Un individuo destinato alla perpetua insoddisfazione.»

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

Interlinea due

"A volte si svela l'anima solo per vedere se c'è qualcuno in grado di ascoltarla"

La riserva di Pedro

Il ritorno all'essenziale

Cee's Photography

Learning and teaching the art of composition.

La Beliarda

Vicende tragicomiche di una feudataria scassata

Ornitorinko

Storie di esperienze in giro per il mondo

pica cordoba

90 DAYS IN EAST TIMOR

Travel Far and Away

Our world, Your Inspiration

Street Photography

Straßenfotografie • Beobachtungen am Wegesrand

the way I see it @shlehora

Photography, my luvs and things that make me go hmmm...and huh?

Etcetera Etcetera Etcetera

... about nothing in particular, because "Candid photography is like a box of chocolates. You never know what you're gonna get". Photography by Lignum Draco, "The Wood Dragon" since 2013.

I am You. We are God.

A Call To Consciousness

Pixxxel.org

...einfach Fotos

But Is It Art?

Pictures by Declan O'Doherty

GLOBAL SAFARI

"Two roads diverged in a wood and I – I took the one less traveled by." – Robert Frost

Wish - Caroline Wilde

La vita a volte prende pieghe misteriose. Basta crederci. Basta... esprimere un desiderio.

Words Engineer

word speaks,word builds

Javanese Wanderer

my stories, travel journal and my photo collection

Books, Music, Photography, & Movies

My views on the above and some...

MissGreenSheep

arts, crafts & more ...

Photo avant-garde

Photography at a different level

redstuffdan

Original Pictures from Nouvelle Aquitaine

Written By Nikki

Freelance Writer and Blogger

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

OggiScienza

La ricerca e i suoi protagonisti

Standing Ovation, Seated

HELPING PEOPLE UNDERSTAND ART

The Amateur Camera

Capturing the simple pleasures in life & the world around me...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: