Cose che amo di T&T – Gli elementi


Oggi l’amica Sherry torna a Trinidad. L’anno scorso c’eravamo anche noi. Così, per fare un po’ di pubblicità e per condividere qualche bel ricordo, ecco qua un elenco, che nonostante il titolo, riferisco solo all’isola di Trinidad, che conosco meglio.

Gli elementi

Il fuoco è principalmente il sole, che a Trinidad non è particolarmente amichevole. Ma in spiaggia gli si perdona tutto, anche l’eccessiva irruenza, anche la incredibile velocità con cui sorge e tramonta, instancabile e puntuale tutto l’anno. Fuoco sono anche le misteriose attività del sottosuolo, di cui il lago d’asfalto è un esempio. Un mondo molle, in cui anche le case devono galleggiare su zattere di cemento, in cui l’acqua non è assorbita dal terreno e crea pozze oleose e odorose. E infine fuochi nei quartieri, per le strade, sono i segni delle preghiere indù, accompagnati da musiche, canti, cibo, incontri.

L’aria è calda e sempre profumata. Dagli aromi delle piante bagnate dopo un acquazzone, all’odore di fritto, se si passeggia lungo una strada commerciale, o di spezie se la strada è residenziale. Ed è anche e soprattutto condizionata, piacevole se delicata, cioè quasi mai, o quando goduta all’aria aperta camminando davanti a una fila di negozi.

La terra sono delizie naturalistiche come il Caroni Bird Sanctuary, isolotti nella palude in cui nidificano e pernottano quantità impressionanti di trampolieri, o il Wildfowl Trust di Point-à-Pierre con i suoi uccelli liberi in un’oasi di terra e corsi d’acqua nel mezzo di un insediamento industriale e petrolifero. Terra è anche la vegetazione, gli alberi a ombrello, la foresta, le mangrovie. Terra è tutta l’isola di Trinidad con le sue pianure, le sue valli, le tre catene montuose, la Saddle road, che collega San Juan a Maraval lungo il percorso più lungo possibile, attraverso monti e foresta.

E infine l’acqua. Prima di tutto quella che cade dal cielo. Precipita, all’improvviso, con una violenza contro cui nessun ombrello ha speranza di vincere, e dopo poco, come è venuta, improvvisamente smette; che allaga e inonda, ma solo per mezz’ora, facendo uno strepito inaudito sui tetti che sotto il suo battere sembrano tutti di lamiera. Poi le nubi: tanto basse da dare un’idea di movimento anche quando costituiscono un soffitto compatto, tanto vicine che se ne vedono sfumature anche quando coprono il cielo in modo uniforme. E poi, ovviamente, il mare: un mare che non lascia nuotare tranquilli, che vuole essere protagonista di tutti i giochi acquatici; un mare romantico che non incanta con le visioni cromatiche delle barriere coralline, ma lascia senza fiato di fronte alle sue dimensioni, alla forza che esprime, alla profondità con cui specchia il verde, l’oro, il celeste.

Ecco, un piccolo assaggio di ciò che mi piace di Trinidad… A più avanti per un seguito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

dire, fare, baciare...

pensieri di uno che cerca di essere umano

wwayne

Just another WordPress.com site

Una penna spuntata

Storia e Folklore

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

AlterEgo

Il blog di AlterEgo - Uno, Nessuno e Centomila

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

My Little Underground

storie di una gioventù bruciacchiata

Cee's Photo Challenges

Teaching the art of composition for photography.

Etcetera Etcetera Etcetera

... about nothing in particular, because "Candid photography is like a box of chocolates. You never know what you're gonna get". Photography by Lignum Draco, "The Wood Dragon" since 2013.

I am You. We are God.

A Call To Consciousness

Books, Music, Photography, & Movies

My views on the above and some...

redstuffdan

Original Pictures from Nouvelle Aquitaine

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

Standing Ovation, Seated

HELPING PEOPLE UNDERSTAND ART

lyndamichele

Just another WordPress.com site

Pizzuti

Glyptics \ Sculpture

The Syllabub Sea

Where I'm free to be me

Living & Loving Life

A journey into my world...

Pega's photography Blog

La fotografia è una scusa...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Picture Perfect Memories for life

Myriad memories frozen in time

Tina Friesen

Seek wisdom leading to life and peace.

being mrscarmichael

a superwoman in my own suburb

Think of nothing

girl, living in the far north, trying to think less and live more.

Travels and Trifles

Expressing Thought Through Photography

The Wish Factor

How did I get here...

L'anticamera del cestino

Raccolta differenziata di esperienze di dubbia utilità

Chronicles of Illusions

When I let go of what I am, I become what I might be. – Lao Tzu

Northwest Frame of Mind

At home in my corner of the world

This, that and the other thing

Looking at life through photography and words

Littlerome's room

Pensieri, parole, opere e omissioni

I did it ... for Johnny

A bit of humor, an occasional deep thought

Nora's Suitcase

You’re in a lovely site ever

Outlook in Life

... and it is ever changing

Herman van Bon Photography

Fine Art Photography, Napier, South Africa.

rpdpod

a torrent of photos/a drip of words

Ancorase

sulla rotta della consapevolezza

EL Appleby: Brain Fragments

out of my tiny mind

retireediary

The Diary of a Retiree

Top 10 of Anything and Everything

Animals, Travel, Casinos, Sports, Gift Ideas, Mental Health and So Much More!

SnappyJaye

A Photo Journey

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: