Porta a porta


Dlin dlon! No, non parlo di Bruno Vespa. Parlo di raccolta differenziata.

Io amo il porta a porta. Lo sposerei, se non fossi già sposato. Forse arriverei a una storia clandestina.

Invece le nozze coi fichi secchi, come quelle che tentano di spacciare per porta a porta nel nostro comune, non mi piacciono tanto. Il bidone delle lattine, vetro e plastica noi non ce l’abbiamo. Giriamo coi sacchi. Che vanno esposti solo nel giorno giusto, e quindi il resto della settimana sono in giardino a dare un tocco di giallo tra gli altri bidoncini neri, marroni e blu. Il bidone del verde non ce l’abbiamo. Chi è andato a reclamare, dicendo che col giardino abbiamo parecchi rifiuti del genere, e che oltretutto il giardino è area comunale e quindi ci facciamo anche carico di mantenere qualcosa che non è nostro, è stato risposto che il bidoncino del verde costa una cifra che non ricordo ma che nessuno è evidentemente interessato a sborsare. Ma la ciliegina è l’organico, che pure dovrebbe essere l’eccellenza del servizio. Ci hanno dato dei rotoli di sacchettini bianchi e dei piccoli contenitori domestici, più i bidoni condominiali. I sacchettini bianchi, a staccarli per posizionarli, si bucano in fondo. Zac. Contando che il piccolo contenitore ha un bel fondo grigliato, la percolazione dei sughi nel sottolavello è cosa garantita. Grazie. Poi, a posizionarli all’interno del piccolo contenitore, si smagliano o si strappano, a seconda della fortuna, perché il piccolo contenitore è troppo grande per il sacchetto. Grazie ancora. Non parliamo poi di quel che succede quando li si estrae, quando anche il bordo superiore si strappa. Mitico è il pezzettino di spago allegato, con cui un sacchettino normale si potrebbe tranquillamente chiudere, ma un sacchetto diversamente integro come i nostri ne ride apertamente. Grazie mille.

Come dicevo, non mi piacciono per niente le nozze coi fichi secchi. Se prendi in gestione un servizio del genere risparmi dove puoi, ma le cose essenziali le fai bene. O non le fai.

Certo, poi vedo invece come vanno le cose in città, dove abita mia madre. La sua strada dall’avvento del porta a porta si è trasformata, dalla zona residenziale che era, in una discarica a cielo aperto, dove bidoni di tutti i colori, insufficienti, e spazzatura in esubero fanno bella mostra di sé a qualunque ora del giorno. E allora mi tranquillizzo. Alla fine il nostro gestore è forse inesperto, diamoglielo il beneficio del dubbio: certamente non lo fa apposta per convincere con l’invasione della monnezza la cittadinanza recalcitrante circa la assoluta necessità di un termovalorizzatore che valorizza solo le  azioni dell’azienda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

dire, fare, baciare...

pensieri di uno che cerca di essere umano

wwayne

Just another WordPress.com site

Una penna spuntata

Storia e Folklore

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

AlterEgo

Il blog di AlterEgo - Uno, Nessuno e Centomila

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

My Little Underground

storie di una gioventù bruciacchiata

Cee's Photo Challenges

Teaching the art of composition for photography.

Etcetera Etcetera Etcetera

... about nothing in particular, because "Candid photography is like a box of chocolates. You never know what you're gonna get". Photography by Lignum Draco, "The Wood Dragon" since 2013.

I am You. We are God.

A Call To Consciousness

Books, Music, Photography, & Movies

My views on the above and some...

redstuffdan

Original Pictures from Nouvelle Aquitaine

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

Standing Ovation, Seated

HELPING PEOPLE UNDERSTAND ART

lyndamichele

Just another WordPress.com site

Pizzuti

Glyptics \ Sculpture

The Syllabub Sea

Where I'm free to be me

Living & Loving Life

A journey into my world...

Pega's photography Blog

La fotografia è una scusa...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Picture Perfect Memories for life

Myriad memories frozen in time

Tina Friesen

Seek wisdom leading to life and peace.

being mrscarmichael

a superwoman in my own suburb

Think of nothing

girl, living in the far north, trying to think less and live more.

Travels and Trifles

Expressing Thought Through Photography

The Wish Factor

How did I get here...

L'anticamera del cestino

Raccolta differenziata di esperienze di dubbia utilità

Chronicles of Illusions

When I let go of what I am, I become what I might be. – Lao Tzu

Northwest Frame of Mind

At home in my corner of the world

This, that and the other thing

Looking at life through photography and words

Littlerome's room

Pensieri, parole, opere e omissioni

I did it ... for Johnny

A bit of humor, an occasional deep thought

Nora's Suitcase

You’re in a lovely site ever

Outlook in Life

... and it is ever changing

Herman van Bon Photography

Fine Art Photography, Napier, South Africa.

rpdpod

a torrent of photos/a drip of words

Ancorase

sulla rotta della consapevolezza

EL Appleby: Brain Fragments

out of my tiny mind

retireediary

The Diary of a Retiree

Top 10 of Anything and Everything

Animals, Travel, Casinos, Sports, Gift Ideas, Mental Health and So Much More!

SnappyJaye

A Photo Journey

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: