Pärtiana #3


Quand’è che ti accorgi che stai invecchiando?

Non so in generale. Io sento muri che crollano.

Ma dentro. Non sto parlando di vicini di casa rumorosi o particolarmente litigiosi. No, pareti abbattute dentro di me.

Di quelle che dici: no, questa è portante, non verrà giù mai.

Che magari, cambiando solo metafora, è una ferita, di quelle profonde, di quelle che sai che faranno male sempre.

E poi pensi e ripensi, a distanza di decenni (perché è una ferita di quelle), a chi ha tradito di più; e tu di meno, ovvio. A chi, nonostante tutto, è rimasto coerente: tu, cosa credi?

Magari è la festa del papà, e sai benissimo che non potresti desiderare vita migliore di questa, ma la domanda su come starebbero oggi le cose se in quel punto là nel passato le cose fossero girate in un altro modo, beh quella domanda l’hai vista affiorare ogni tanto.

Poi un giorno ascolti un Te Deum moderno di un tizio che forse è ancora vivo da qualche parte nell’Europa fredda. Linee gregoriane in polifonia. E dei colpi, giù in basso. Dei colpi in profondità. Come un martello giù, alla base della torre, distante, ma distinto.

Ma perché? Il canto di lode del Te Deum sale, non picchia laggiù. Cosa spera di trovare, là in fondo?

Ed è quel “là in fondo” che mi ha riportato ai miei “là in fondo”.

Due, a poche decine di chilometri l’uno dall’altro, qualche anno di distanza.

Il primo, una cappella buia, in parte costruita, in parte delimitata dalla roccia naturale. Porta il nome di un’imperatrice, ed è un angolo tranquillo, profondo, silenzioso, in cui rifugiarsi nel luogo di culto più complesso, babelico e santo del mondo. Ancora desideroso di silenzio, lì fui chiamato ad una Pasqua anticipata, un Sabato mattina, dalle onde profonde e progressive di un organo che dall’alto intonava il Gloria.

Il secondo, un luogo angusto, di pochi secondi, sotto terra, poi via veloci, per lasciare il posto ad altri. Giusto il tempo di vedere nulla, una stella dorata per terra. Una tensione che si accumula giù nella profondità della terra, in quella piccola e in altre grotte, e che poi chiede di uscire in canto.

Qualcosa che nasce in profondità e chiede di uscire alla luce; qualcosa che dalla luce ti raggiunge in profondità e ti porta fuori.

Sono sceso a sentire dove picchiava quel Te Deum. Nei sotterranei, nelle grotte. Ho trovato una foresta di pilastri, ho fatto uno slalom tra di loro. E improvvisamente quelli che avevo sempre pensato essere dei pilastri forti, sono crollati, sotto i colpi di un piccone. E le grotte no.

E tra le note più alte, un’intuizione. Che non riesco a spiegare, non ho parole adatte a descrivere il suono del ricomporsi di sfere rotte. Ma è così, l’unità di ciò che è, di ciò che è stato, di ciò che sarà, e anche di ciò che avrebbe potuto o dovuto essere ma non è stato. Un’unità che va al di là delle scelte, dei tradimenti, della coerenza, del perdono, della misericordia; si chiama presenza.

Un’unità che nasce laggiù, dove una musica picchia per uscire, sale, ed esce, trascinandomi con sé.

Oppure ho bisogno di uno bravo. In ogni caso, sto invecchiando, è evidente. Lo dicono il conto delle cicatrici, che aumenta, e quello delle ferite, che diminuisce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

dire, fare, baciare...

pensieri di uno che cerca di essere umano

wwayne

Just another WordPress.com site

Una penna spuntata

Storia e Folklore

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

AlterEgo

Il blog di AlterEgo - Uno, Nessuno e Centomila

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

My Little Underground

storie di una gioventù bruciacchiata

Cee's Photo Challenges

Teaching the art of composition for photography.

Etcetera Etcetera Etcetera

... about nothing in particular, because "Candid photography is like a box of chocolates. You never know what you're gonna get". Photography by Lignum Draco, "The Wood Dragon" since 2013.

I am You. We are God.

A Call To Consciousness

Books, Music, Photography, & Movies

My views on the above and some...

redstuffdan

Original Pictures from Nouvelle Aquitaine

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

Standing Ovation, Seated

HELPING PEOPLE UNDERSTAND ART

lyndamichele

Just another WordPress.com site

Pizzuti

Glyptics \ Sculpture

The Syllabub Sea

Where I'm free to be me

Living & Loving Life

A journey into my world...

Pega's photography Blog

La fotografia è una scusa...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Picture Perfect Memories for life

Myriad memories frozen in time

Tina Friesen

Seek wisdom leading to life and peace.

being mrscarmichael

a superwoman in my own suburb

Think of nothing

girl, living in the far north, trying to think less and live more.

Travels and Trifles

Expressing Thought Through Photography

The Wish Factor

How did I get here...

L'anticamera del cestino

Raccolta differenziata di esperienze di dubbia utilità

Chronicles of Illusions

When I let go of what I am, I become what I might be. – Lao Tzu

Northwest Frame of Mind

At home in my corner of the world

This, that and the other thing

Looking at life through photography and words

Littlerome's room

Pensieri, parole, opere e omissioni

I did it ... for Johnny

A bit of humor, an occasional deep thought

Nora's Suitcase

You’re in a lovely site ever

Outlook in Life

... and it is ever changing

Herman van Bon Photography

Fine Art Photography, Napier, South Africa.

rpdpod

a torrent of photos/a drip of words

Ancorase

sulla rotta della consapevolezza

EL Appleby: Brain Fragments

out of my tiny mind

retireediary

The Diary of a Retiree

Top 10 of Anything and Everything

Animals, Travel, Casinos, Sports, Gift Ideas, Mental Health and So Much More!

SnappyJaye

A Photo Journey

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: