Dedica


Di Axel mi fido. Oltre ad avere una lista quasi imbarazzante di pubblicazioni, è un fine intenditore di vini e di locali. Così quando oggi mi ha detto che conosceva la strada in cui alloggio perché c’è una Cerveceria Braseria Gallega, mi sono fatto un appunto mentale e ho approfittato per ascoltare il suo implicito consiglio.

Un piccolo locale, con l’etichetta Tripadvisor ben in vista sulla porta d’ingresso, due tavolini sul marciapiede, otto all’interno, ma elegante nei dettagli, mi ha quasi spaventato, finché non ho visto il menu esposto all’esterno.

Avevo con me il Giménez-Bartlett d’ordinanza, che ho leggiucchiato prima, durante e dopo la cena per appropriarmi indebitamente dell’aria nonchalante di chi è abituato a cenare da solo. La cameriera, una bella giovane rotonda dai tratti latinoamericani e un sorriso pieno di simpatia, era imbarazzata per il suo inglese, mentre io, meno giovane, dissimulavo il mio imbarazzo per il castigliano che non ho proprio sfoderato.

Con calma, come non mi capitava da tanto tempo, ho gustato una cena gustosa come da tanto tempo non mi capitava. Il vino, servito nel cestello a ghiaccio da pavimento, un albariño della Galizia, ha avvolto di aromi i sapori di mare che mi sono concesso.

Il pan de coca con escalivada, una sorta di focaccia tostata ricoperta di succulenti melanzane e peperoni grigliati freddi è stato l’antipasto, a cui è seguito un piatto di seppioline alla griglia condite con aglio, olio e prezzemolo e contorno di patate bollite.

Giunto a questo punto, ormai in estasi, mi sono reso conto del lusso che mi stavo concedendo. Un lusso a buon mercato che mi ha ricordato i luculliani pranzi del commissario Montalbano (dev’essere stata l’influenza poliziesca dell’ispettrice Delicado che ammiccava di tra le pagine del mio Sellerio).

Quando mi capita di scoprirmi dedito a una qualche forma di lusso, raramente, e solitamente all’improvviso, la tattica che ho elaborato per sfuggire al senso di colpa che inevitabilmente si affaccia sul retro della mia coscienza è di cercare la celebrazione che giustifichi il mio supposto eccesso, una dedica, una ricorrenza in onore della quale levare il calice e gustarmi l’eccellenza.

Questa volta non ho dovuto cercare a lungo: a voi che siete rientrati nelle aule della scuola, a voi che siete i miei figli che tornate oggi tra i piccoli banchi della scuola dell’infanzia, o a voi che sarete i miei alunni a gennaio, è andato il mio pensiero, la mia dedica, il mio brindisi simbolico. A voi che oggi avete ricominciato a fare ciò che sto facendo qui anch’io, lontano eppure vicino: imparare. Non perché sarete domani più bravi, belli, capaci, preparati: ma perché oggi, apprendendo, avete ripreso formalmente a fare ciò che vi auguro di non smettere mai di fare, perché vi rende, ci rende eredi consapevoli, partecipi, continuatori di un’umanità che nella sua piccolezza è stata, è e sarà ancora capace di grandi cose.

E le acciughe fritte, la delizia definitiva, l’ultimo goccio di bianco, il caffè col cioccolatino le ho dedicate a noi, che andiamo a scuola.

Prosit!

E grazie Axel.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

wwayne

Just another WordPress.com site

Una penna spuntata

Storia e Folklore

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

AlterEgo

Il blog di AlterEgo - Uno, Nessuno e Centomila

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

My Little Underground

storie di una gioventù bruciacchiata

Cee's Photo Challenges

Teaching the art of composition for photography.

Etcetera Etcetera Etcetera

... about nothing in particular, because "Candid photography is like a box of chocolates. You never know what you're gonna get". Photography by Lignum Draco, "The Wood Dragon" since 2013.

I am You. We are God.

A Call To Consciousness

Books, Music, Photography, & Movies

My views on the above and some...

redstuffdan

Original Pictures from Nouvelle Aquitaine

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

Standing Ovation, Seated

HELPING PEOPLE UNDERSTAND ART

lyndamichele

Just another WordPress.com site

Pizzuti

Glyptics \ Sculpture

The Syllabub Sea

Where I'm free to be me

Living & Loving Life

A journey into my world...

Pega's photography Blog

La fotografia è una scusa...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Picture Perfect Memories for life

Myriad memories frozen in time

Tina Friesen

Seek wisdom leading to life and peace.

being mrscarmichael

a superwoman in my own suburb

Think of nothing

girl, living in the far north, trying to think less and live more.

Travels and Trifles

Expressing Thought Through Photography

The Wish Factor

How did I get here...

L'anticamera del cestino

Raccolta differenziata di esperienze di dubbia utilità

Chronicles of Illusions

When I let go of what I am, I become what I might be. – Lao Tzu

Northwest Frame of Mind

At home in my corner of the world

This, that and the other thing

Looking at life through photography and words

Littlerome's room

Pensieri, parole, opere e omissioni

I did it ... for Johnny

A bit of humor, an occasional deep thought

Nora's Suitcase

You’re in a lovely site ever

Outlook in Life

... and it is ever changing

Herman van Bon Photography

Fine Art Photography, Napier, South Africa.

rpdpod

a torrent of photos/a drip of words

Ancorase

sulla rotta della consapevolezza

EL Appleby: Brain Fragments

out of my tiny mind

retireediary

The Diary of a Retiree

Top 10 of Anything and Everything - The Fun Top Ten Blog

Animals, Gift Ideas, Travel, Books, Recycling Ideas and Many, Many More

SnappyJaye

A Photo Journey

sethsnap

Photographs from my world.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: