L’oro svedese e quello del Reno


Sembra una leggenda, ma è una leggenda suffragata da documenti dell’archivio Bohr di Copenhagen.

Il 9 aprile 1940 le truppe tedesche iniziavano l’invasione della capitale danese. In tale città, presso l’Istituto di Fisica Teorica di Niels Bohr erano depositate le medaglie Nobel dei fisici tedeschi antinazisti Max von Laue e James Franck, medaglie fatte uscire illegalmente dalla Germania e recanti i nomi dei premiati. Bohr stesso (che pare avesse già messo all’asta, insieme a Krogh, la sua medaglia per una raccolta fondi a favore della Finlandia) incaricò il chimico George de Hevesy, futuro laureato Nobel anch’egli, di nascondere le medaglie: se trovate in Danimarca, queste avrebbero offerto ai nazisti il pretesto per arrestare i due fisici tedeschi che resistevano in patria, forti del proprio prestigio, un riferimento per gli scienziati dissidenti.

Hevesy nascose le medaglie, d’oro, sciogliendole in aqua regia, una miscela di acidi nitrico e cloridrico. Dopo la guerra, l’oro fu recuperato dalle boccette e l’Accademia svedese provvide a coniare due nuove medaglie dal metallo così salvato.

Il 15 aprile 1874 nasceva sempre in Germania Johannes Stark. Nobel per la fisica nel 1919 per la scoperta dello sdoppiamento delle righe spettrali ad opera del campo elettrico e per la scoperta dell’effetto Doppler nel raggi canale, dal ’33 al ’39 si propose come guida per la fisica nazista. Non era solo: tra i fisici di regime si annoveravano altri nomi di prestigio, come quello di Philipp Lenard. Tutti subirono, al termine della guerra, le pesanti conseguenze della propria affiliazione, a partire dal livello accademico, ma anche, nel caso di Stark, in termini di condanne detentive.

Sebbene un giudizio storico sulle figure di von Laue e di Stark non possa prescindere dalla loro relazione con il Nazismo, rimane per entrambi oggi nel mondo scientifico una meritata fama per gli importanti risultati scientifici, le scoperte, le pubblicazioni, a testimonianza della statura scientifica di questi protagonisti della fisica del XX secolo, indipendente dall’aneddotica dei loro rapporti conflittuali e dei loro scambi epistolari. Nella Germania nazista si confrontavano comunque fior di scienziati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

dire, fare, baciare...

pensieri di uno che cerca di essere umano

wwayne

Just another WordPress.com site

Una penna spuntata

Storia e Folklore

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

Pinocchio non c'è più

Per liberi pensatori e pensatori liberi

AlterEgo

Il blog di AlterEgo - Uno, Nessuno e Centomila

Hic Rhodus

Rivista di argomenti e logica civile

Insegnanti 2.0

Insegnare nell'era digitale

My Little Underground

storie di una gioventù bruciacchiata

Cee's Photo Challenges

Teaching the art of composition for photography.

Etcetera Etcetera Etcetera

... about nothing in particular, because "Candid photography is like a box of chocolates. You never know what you're gonna get". Photography by Lignum Draco, "The Wood Dragon" since 2013.

I am You. We are God.

A Call To Consciousness

Books, Music, Photography, & Movies

My views on the above and some...

redstuffdan

Original Pictures from Nouvelle Aquitaine

scuolafinita

Un insegnante decente (CON IL DOTTOR DI MATTEO)

Standing Ovation, Seated

HELPING PEOPLE UNDERSTAND ART

lyndamichele

Just another WordPress.com site

Pizzuti

Glyptics \ Sculpture

The Syllabub Sea

Where I'm free to be me

Living & Loving Life

A journey into my world...

Pega's photography Blog

La fotografia è una scusa...

strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Picture Perfect Memories for life

Myriad memories frozen in time

Tina Friesen

Seek wisdom leading to life and peace.

being mrscarmichael

a superwoman in my own suburb

Think of nothing

girl, living in the far north, trying to think less and live more.

Travels and Trifles

Expressing Thought Through Photography

The Wish Factor

How did I get here...

L'anticamera del cestino

Raccolta differenziata di esperienze di dubbia utilità

Chronicles of Illusions

When I let go of what I am, I become what I might be. – Lao Tzu

Northwest Frame of Mind

At home in my corner of the world

This, that and the other thing

Looking at life through photography and words

Littlerome's room

Pensieri, parole, opere e omissioni

I did it ... for Johnny

A bit of humor, an occasional deep thought

Nora's Suitcase

You’re in a lovely site ever

Outlook in Life

... and it is ever changing

Herman van Bon Photography

Fine Art Photography, Napier, South Africa.

rpdpod

a torrent of photos/a drip of words

Ancorase

sulla rotta della consapevolezza

EL Appleby: Brain Fragments

out of my tiny mind

retireediary

The Diary of a Retiree

Top 10 of Anything and Everything

Animals, Travel, Casinos, Sports, Gift Ideas, Mental Health and So Much More!

SnappyJaye

A Photo Journey

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: